L'Open Data Application Index di Engineering per il Comune di Bologna

Oltre 160 applicazioni del Comune mappate all'interno del framework Engineering con l'obiettivo di individuarne la propensione all'Open Data.

Il Comune di Bologna, con il supporto di Engineering, ha intrapreso un percorso finalizzato alla realizzazione di un portale di Open Data attraverso cui rendere progressivamente disponibili ai cittadini, imprese e alle altre istituzioni, le proprie banche dati, in modalità e formati aperti.

Prima di procedere alla pubblicazione delle proprie banche dati, il Dipartimento Economia e Promozione della città ha realizzato un progetto preliminare per misurare in modo formale la propensione all’Open Data del proprio sistema informativo.

Il progetto ha quindi previsto un’indagine approfondita del portafoglio applicativo comunale, costituto da oltre 160 sistemi che supportano un ampia varietà di processi di amministrazione e gestione. Per ciascuna applicazioni in portafoglio sono stati analizzati alcuni aspetti rilevanti in relazione all’Open Data, in particolare, la rilevanza del potenziale pubblicabile e l’appropriatezza della pubblicazione.

I risultati sono stati analizzati e sintetizzati attraverso un apposito modello e indicatore messo a punto da Engineering: l’Open Data Application Index. Un indicatore che ha permesso di assegnare un punteggio a ciascuna applicazione e di stilare una classifica della propensione all’Open Data dei singoli sistemi e dei relativi database.

Il progetto ha consentito al Comune di Bologna di raggiungere un duplice scopo, da un lato l’avvio di un percorso di sistematizzazione dell’intera architettura applicativa dell’Ente, dall’altro la definizione di una roadmap di apertura dei dati e relativa pubblicazione razionale, selezionando gli archivi a maggiore potenzialità e appropriatezza.

Scarica il white paper:
"The Open Data Choosing Framework"
Processi, strumenti e metodi per la selezione dei dati giusti