Cresce il Mobile Payment

Lo sviluppo del Mobile Payment potrebbe portare a una graduale sostituzione futura delle carte.

In particolare, il Mobile Proximity Payment, il pagamento tramite avvicinamento al POS del cellulare NFC, troverà massimo sviluppo, in quanto velocizza le transazioni di piccolo importo rispetto a tecnologie non contactless e consente a tutti gli attori un’esperienza d’uso paragonabile al contante.

Alla base della diffusione del Mobile Payment sempre di più ci saranno: un’ampia gamma di servizi offerti (pagamento attraverso cellulare dei bollettini postali, del canone, dei parcheggi, degli autobus e molto altro ancora) senza spese aggiuntive, una tecnologia innovativa che consente di trasformare il proprio cellulare in un bancomat (accordo Telecom Italia, Vodafone, Wind, H3g e Poste Mobile), una legislazione che incentiva l’uso dei pagamenti elettronici.

Nuove app Mobile Payment, grazie alla quale i clienti delle banche potranno trasformare il proprio cellulare in un “portafoglio virtuale” e utilizzarlo per pagare in tutti i contesti, tradizionali e online, avendo sempre l’opportunità di verificare le spese sostenute, di controllare la disponibilità residua sul conto e, successivamente, utilizzare coupon e loyalty program in modo automatico.

Nuovi sistemi di autenticazione grafometrica della firma al fine di riconoscere il cliente ogni qualvolta firmerà online un contratto o una disposizione contabile.

Vere e proprie piattaforme online in cui la banca costruisce la propria proposizione, incentrandovi soprattutto l’operatività. 

Le carte di pagamento sono in piena espansione: per molti ancora solo per le spese importanti ma cresce il numero di chi le usa anche per piccoli importi.

Engineering, sempre attenta ai trend di mercato, ha sviluppato il prodotto ENG PAY piattaforma per servizi di pagamento che consente l’integrazione di qualsiasi servizio di e-commerce e la gestione del canale d’accesso da parte dell’utente finale.

Merchant: Pubblica Amministrazione, Finance, Industria, Commercio.

Circuiti di pagamento: operatori telefonici, carte di credito, carte prepagate.