Archivio Comunicati Stampa

comunicato | Roma, 31 marzo 2017

CdA approva il Progetto di Bilancio e il Bilancio Consolidato 2016

In crescita tutti i parametri:

Valore della produzione a 934,6 milioni di euro (+6,5%)
EBITDA a 108,4 milioni di euro (+2,7%)
Posizione finanziaria netta positiva a 177,7 milioni di euro
Utile netto a 45,3 milioni di euro

Il Consiglio di Amministrazione di Engineering Ingegneria Informatica S.p.A. ha approvato oggi il Progetto di Bilancio dell’esercizio 2016 ed il Bilancio Consolidato del Gruppo, quest’ultimo vede i ricavi netti in crescita del 6,7% rispetto al 2015 ed un EBITDA pari a 108,4 milioni di euro.

A fine 2016 il valore della produzione consolidato raggiunge i 934,6 milioni di euro rispetto agli 877,5 milioni di euro registrati alla fine dell’esercizio precedente.

Al 31 dicembre 2016, l’EBITDA si attesta a 108,4 milioni di euro (+2,7% rispetto ai 105,5 milioni di euro di fine 2015).

L’utile netto è pari a 45,3 milioni di euro, sostanzialmente in linea con il risultato dell’esercizio precedente.

Al 31 dicembre 2016 cresce la posizione finanziaria netta, registrando un importo positivo pari a 177,7 milioni di euro rispetto ai 144,9 milioni di euro positivi di fine 2015.

L’organico del Gruppo ha raggiunto 8.842 unità, con un incremento notevole rispetto alle 8.136 unità dell’anno precedente, legato soprattutto alla campagna di recruitment che ha portato all’assunzione a tempo indeterminato di 1.429 persone (866 in Italia), delle quali 200 sono giovani laureati.

“Il 2016 è stato un anno estremamente positivo, i risultati maturati premiano la strategia del Gruppo verso nuove soluzioni che ci permettono di proporre modelli di offerta sempre più innovativi e rispondenti alle esigenze dei clienti. La rafforzata situazione patrimoniale ci consente di continuare nella politica di acquisizioni selezionate sin qui perseguita con successo”, ha dichiarato Armando Iorio, CFO del Gruppo “e gli ulteriori investimenti effettuati sui nostri prodotti in tutti i settori ci permetteranno di guardare al 2017 con ottimismo, prevedendo un anno di ulteriore crescita per il Gruppo”.