Ministero del Lavoro: dimissioni online grazie a SPID

Attraverso l’integrazione con il Sistema Pubblico di Identità Digitale SPID sarà possibile accedere progressivamente ai diversi servizi online disponibili sul portale “Cliclavoro” del Ministero del Lavoro. Il primo servizio attivato riguarda la gestione delle dimissioni volontarie del lavoratore.

Il Sistema Pubblico di Identità Digitale è uno dei progetti strategici per l’attuazione dell’Agenda Digitale italiana e, più in generale, per la semplificazione della vita dei cittadini. SPID permette di accedere, con un’unica username e password, ai servizi online della Pubblica Amministrazione attraverso PC o dispositivi mobili, evitando così di dover richiedere e memorizzare una diversa login per ogni differente servizio/ente.
SPID, partito nel 2016, in progressiva diffusione su tutte le Pubbliche Amministrazioni, consentirà quindi di accedere con semplicità e sicurezza a qualsiasi servizio telematico pubblico.

Il Ministero del Lavoro sta progressivamente integrando i propri servizi esposti attraverso il portale “Cliclavoro” con il nuovo sistema di identità digitale.

Engineering, in qualità di partner tecnologico, sta supportando il dicastero in questo percorso evolutivo.

La prima procedura resa accessibile attraverso questa modalità di identificazione è quella relativa alle dimissioni volontarie. Secondo quanto previsto dal Jobs Act, i lavoratori dipendenti per dare le proprie dimissioni devono obbligatoriamente effettuare una procedura online. Procedura che era accessibile in precedenza con il PIN dispositivo dell'INPS, mentre ora è possibile utilizzare anche l’autenticazione attraverso SPID.

Il servizio per le dimissioni volontarie è tra quelli maggiormente utilizzati in quanto è rivolto a tutti i cittadini, con un numero medio di 7.000 accessi giornalieri.

www.cliclavoro.gov.it