Clinical Advisory Board: medici, infermieri e specialisti IT insieme per la nuova cartella clinica Areas

Applicazioni realmente costruite attorno alle necessità e modalità di lavoro dei professionisti della sanità.

Engineering con il Clinical Advisor Board ha dato vita a un gruppo di lavoro multi-disciplinare e multi-professionale partecipato da aziende sanitarie e ospedaliere, supportato dalle competenze tecnologiche nella Sanità di Engineering. Primo progetto in corso di realizzazione da parte del board: l’evoluzione della cartella clinica AREAS per l’utilizzo in mobilità.

A fronte della riconosciuta utilità degli strumenti informatici in ambito ospedaliero, la realtà attuale dimostra invece una difficoltà alla larga diffusione della cartella clinica elettronica (EMR – Electronic Medical Record), in particolare nell’utilizzo su dispositivi mobili di ultima generazione. Tra le motivazioni di queste resistenze, la presenza di soluzioni applicative non aderenti ai reali processi medici e infermieristici, nonché scarsamente efficienti dal punto di vista dell’interazione con l’interfaccia utente.

Sulla base di questa evidenza, Engineering ha individuato quale primo progetto affidato al Clinica Advisory Board, le attività di analisi e sviluppo prototipale della nuova cartella clinica AREAS: l’EMR 2.0.

Un progetto che vede al centro la “Clinical User Experience Design”, sintetizzabile in un approccio bottom-up incentrato sui reali bisogni degli operatori sanitari e sulle loro percezioni su aspetti quali l’utilità, la semplicità d’utilizzo e l’efficienza del sistema. Un modo diverso di realizzare le applicazioni, che si fonda su un coinvolgimento maggiore, diretto e continuo degli operatori clinici, nelle fasi di progettazione, sviluppo e testing. Grazie all’approccio tecnologico, metodologico e operativo, le funzionalità della nuova applicazione sono rapidamente sviluppate e testate dagli operatori sul campo, quindi successivamente congiuntamente analizzate in processo di revisione e miglioramento continuo sino al completo soddisfacimento degli utenti.

Il gruppo di lavoro vede presenti l’Ospedale Fatebenefratelli di Roma, l’AO S. Andrea di Roma, il Policlinico di Tor Vergata di Roma, l’Istituto Ortopedico Rizzoli di Bagheria e l’AO Universitaria S. Luigi Gonzaga di Orbassano.

Le attività del board clinico per lo sviluppo dell’EMR 2.0 sono attive operativamente da Luglio 2013 e vedranno il rilascio della prima versione nella primavera del 2014.