SAP in banca: cogliere le opportunità di miglioramento ripensando ai processi

Acquistare con efficienza ed efficacia, uniformare, standardizzare e accentrare i processi e le procedure contabili, adeguarsi alla normativa, ottimizzare i costi ICT di governo e di manutenzione.

Sono questi alcuni degli obiettivi del progetto che ha visto come protagonista uno dei primi 5 gruppi bancari italiani.

Coniugando le competenze nel settore bancario con la consolidata esperienza sulla piattaforma SAP, Engineering ha fornito una soluzione completa e rispondente alle esigenze del cliente: disegno e realizzazione del modello della nuova struttura di gestione costi, configurazione su piattaforma SAP e sviluppo di un’offerta di Application Management SAP basata su metodologie di governo ed erogazione evolute e collaudate.

Le opportunità di miglioramento

Il progetto ha previsto una prima riflessione sul processo di approvvigionamento, implicando una revisione delle logiche di erogazione e delle modalità di rendicontazione, così da garantire la tracciabilità dei dati e il miglioramento dei KPI di processo (riduzione tempi, ritardi e anomalie). In un secondo tempo è stata attuata la revisione dell’intero processo contabile al fine di assicurare la completa e corretta consistenza dei dati (flusso e quadrature) fra le diverse applicazioni impattate e la riduzione dei tempi di chiusura (mensile e giornaliera) della Contabilità Generale in SAP: nuovo piano dei conti, nuove regole contabili, maggiore controllo dati esterni, automatica quadratura e riconciliazione dei dati caricati e delle operazioni contabili di chiusura. Ciò ha comportato l’implementazione, nella piattaforma SAP, delle nuove logiche operative del modello di Cost Accounting, così da determinare il valore  complessivo dei prodotti/servizi erogati alle banche consorziate.

Le sinergie di gruppo

In base alle strategie del cliente è stata realizzata l’estensione dell’utilizzo della piattaforma SAP ad altre società del gruppo, nell’ottica di riduzione dei costi ICT e di omogeneizzazione delle procedure di governo del Ciclo Passivo e della Contabilità, per favorire la intercambiabilità degli utenti e la gestione centralizzata. Inoltre è stato implementato e favorito l’utilizzo di una piattaforma unica per la gestione della Contabilità e del Ciclo Attivo/Passivo di tutte le banche rete del nuovo gruppo, comportano notevoli sinergie ed efficienze in termini di gestione delle procedure e dei processi contabili relativi ai fornitori (acquisti, registrazione e pagamento fatture) e di redazione del Bilancio e delle Segnalazioni di Vigilanza.

Ottimizzazione e trasparenza nelle relazioni

Sono state estese le funzionalità della Piattaforma SAP da SAP ERP a SAP SRM, con l’attivazione dei moduli sia per la gestione dell’Albo Fornitori e la compilazione dei questionari sia per il calcolo e la reportistica legata alla valutazione e alla classificazione del fornitore. Immediati sono stati i benefici in termini di ottimizzazione e maggiore trasparenza nella relazione con i fornitori: valutazione delle performances basata su criteri omogenei e consistenti; condivisione dei risultati della valutazione; analisi e revisione periodica del parco fornitori, basate sull’incrocio dei dati di performance con i volumi di acquisto; negoziazione in termini di Total Cost of Ownership (prezzo/performance).

Un servizio end-to-end

Engineering ha da tempo sviluppato un’offerta di Application Management SAP (correttiva ed evolutiva) basata su modelli evoluti di governo ed erogazione, rispondenti agli standard internazionali e collaudati con successo su numerosi progetti per i proprio clienti.